Artisti #withRefugees / Dinh Q Lê
Dinh Q
#Lê

Dinh Q. Lê nacque nel 1968 a Hà Tiên, in Vietnam. La sua famiglia lasciò il Paese nel 1978 a causa della guerra e della sua devastazione. Si stabilì nel sud della California. Lê è cresciuto a Los Angeles, ha studiato Belle Arti all’Università di Santa Barbara e ha conseguito un MFA in fotografia presso la School of Visual Arts di New York.

Nel 1996, si è trasferito da New York a Ho Chi Minh City, dove ora risiede, e dove nel 2007 ha co-fondato Sàn Art, uno spazio espositivo gestito da artisti e una sala di lettura che promuove giovani artisti vietnamiti. Arrivato negli Stati Uniti alla fine degli anni ’70 e poi trasferitosi nel sud della California, Lê ha cercato di adattarsi, lasciandosi il Vietnam alle spalle. A lungo ha rifiutato di guardare film sulla guerra vietnamita, finché un gruppo di amici non lo ha spinto a recuperare i numerosi film di Hollywood usciti negli anni ‘80 e ‘90.

Le narrazioni semplicistiche e unilaterali hanno spinto Lê a scoprire di più sul suo Paese d’origine e ha dare vita ad un modo di lavorare con la fotografia che, in una certa misura, ha cementato la sua reputazione come artista. Esplora i temi della partenza e del ritorno, il ruolo dell’artista durante i periodi di guerra e reimmagina i simboli dell’imperialismo americano e le recenti storie del Vietnam attraverso video documentari e presentazioni cinematografiche multicanale, acquerelli delicati e dipinti astratti.

Ad essi si aggiungono strutture architettoniche che comprendono migliaia di fotografie abbandonate da famiglie in fuga dalle devastazioni della guerra. Impegnato con altre voci e prospettive vietnamite, Lê rimodella e genera nuovi ricordi e immagini del conflitto, dando voce letteralmente e metaforicamente a coloro che sono marginalizzati dalla storia.